L’Accademia Italiana della Pesca a Mosca  – TLT academy
(un progetto a tutela di un patrimonio nazionale)
Per comprendere quanto la Tecnica di Lancio Totale (TLT in sigla) abbia contaminato, con la sua efficacia e spettacolarità, il mondo della pesca con la mosca artificiale nel panorama nazionale, basta soffermarsi sul numero di pescatori che oggi utilizza attrezzature leggere.
Tuttavia, l’uso di attrezzature leggere viene sempre più confuso con la TLT.
Tale confusione è anche generata dal fatto che la stessa Tecnica, così come è stata divulgata,  non dal suo ideatore ma dai vari interpreti succedutisi nel tempo,  ha smarrito, per i più, la via dell’essenza, per concedere ad inutili varianti lo spazio didattico che spettava a quei fondamenti che ne fanno una tecnica unica ed ancora oggi innovativa.
Questi motivi concorrono paradossalmente al diffondersi in Italia (patria della TLT) di un manierismo tecnico sempre più impoverito e lontano, non solo dagli intendimenti di Roberto Pragliola, ma anche dall’elemento naturale di questa Tecnica: l’acqua.
In questo senso, l’Accademia italiana della Pesca a Mosca – TLT Academy deve essere intesa come un’operazione culturale, volta a salvaguardare e tramandare una Tecnica che nel mondo viene riconosciuta come unica, così come l’insegnamento di colui che avendo dedicato una vita, piena di geniali intuizioni, all’approfondimento ed al perfezionamento del lancio ha trasformato tale gestualità in una vera e propria espressione artistica.